Cosa Visitare

Lido Di Classe

Lido di Classe è una città tranquilla, avvolta dalla natura, dal verde e baciata dal mare Adriatico. La posizione strategica la rende meta ideale per ogni vacanza: a pochi chilometri la città di Ravenna con il suo bagaglio infinito d’arte, cultura, monumenti e mosaici; ancora più vicina è Mirabilandia, il paradiso del divertimento romagnolo, con un’infinità d’attrazioni e spettacoli; vicinissime anche Milano Marittima coi suoi locali come il rinomato “Pineta” e Cervia e le sue Terme, famose per i salutari fanghi.

La località inoltre, dispone di 2 circoli velici il Circolo Le Dune ed il Circolo Nautico del Savio con scuola FIV.

A pochi chilometri si possono godere le esperienze di volo con aeroplani ultraleggeri presso il Circolo “ Le Ali di Classe”, oppure le emozioni di una passeggiata a cavallo immersi nella natura presso i maneggi della zona.

Ma è la lunga spiaggia libera di Lido di Classe a render il paese meta di migliaia di turisti che amano la natura. Oasi naturale, la famosa pineta del Lido e la sua spiaggia libera sono le più belle della Riviera Romagnola.

Una bellissima striscia di soffice sabbia dorata, dal fascino selvaggio ed incontaminato, accresciuto dalla totale mancanza di servizi e strutture turistiche, con un litorale ampio da 30 a 50 metri e lungo, per cinque chilometri delimitato dalla Pineta e da un bellissimo sistema dunale. Per gli amanti della natura, dello sport, è infatti meta di chi pratica Kite surf, vela e surf, la Pineta di Classe è una tappa da visitare.

Lido di Classe

La Pineta di Classe

La pineta di Classe si colloca a sud della città di Ravenna, nell’area compresa tra le località di Classe e Cervia.

In origine faceva parte del grande bosco planiziale che ricopriva l’intera fascia costiera ravennate, oggi però la sua superficie si è ridotta a circa 900 ettari. Al suo interno è suddivisa in varie aree: la pineta dell’Ortazzino, in prossimità di Lido di Classe, quella dell’Ortazzo, e infine la pineta in senso stretto.

L’intera area è caratterizzata da una vegetazione prettamente mediterranea con radure a prati aridi e bassure allagate interne al bosco con acqua debolmente salmastra e dolce.

Lido di Classe Pineta

Per motivi di tipo economico, il pino domestico si è imposto sul bosco originario, prevalentemente costituito da querceti termofili e mesofili. Sono, difatti, riscontrabili specie arboree come il leccio, la roverella, la farnia, i carpini bianchi e orientali, l’apocino e l’olivello; inoltre l’asparago, il ligustro, il prugnolo, il sorbo domestico e il nespolo.

A causa del graduale intervento dell’uomo, nel corso degli ultimi due secoli il patrimonio faunistico dell’intera pineta ha perso molte delle sue caratteristiche salienti. Sono scomparsi quasi tutti i rapaci diurni; alcune specie di uccelli tipiche degli ambienti forestali e tutti i grandi mammiferi. Pur tuttavia al suo interno è riscontrabile una variegata popolazione di uccelli, quali l’usignolo, il pettirosso, lo scricciolo, la capinera, la sterpazzola, la sterpazzolina, il merlo, la tordela, il luì piccolo, il canapino, il codibugnolo, la cinciarella, la cinciallegra, il picchio muratore, il fringuello, il verzellino, il verdone, il cardellino, lo zigolo nero, lo strillozzo, la gazza, la cornacchia, il rigogolo, l’averla piccola, l’upupa, la tortora selvatica, il picchio Verde, il picchio rosso maggiore, l’allocco, l’assiolo, la civetta, il gufo comune, il lodolaio, il fagiano e anche una discreta presenza di anfibi e rettili.

Un punto di grande interesse della pineta di Classe è il complesso dell’Ortazzo, Ortazzino e foce del torrente Bevano, che rappresenta uno degli ambienti più selvaggi e di maggiore valore naturalistico della provincia e dell’intero litorale adriatico.

Informazioni per Escursioni Guidate

Centro Visite Cubo Magico Bevanella
Via Canale Pergami, 80 - Savio (Ra)
Tel. 335 5632818
Tel. 0544 528710
Tel. 0544 529260
E-mail: bevanella@atlantide.net

Scopri altre Mete Turistiche